Autunno in Val di Zoldo

15 novembre 2015 ,
palazzo-guardi-venezia
cover
crot-tramonto

La Valle di Zoldo è un’area distante dal cosiddetto turismo di massa; i suoi numerosi villaggi aggrappati sui versanti delle montagne godono di una quiete surreale, in particolar modo nella stagione autunnale.

Decido di iniziare il giro dal Passo Duran; le prime abitazioni che incontro scendendo dal passo sono quelle di Chiesa e Gavàz. Le stradine che si snodano dalla via principale rivelano antichi fienili.

gavaz

gavaz-civetta

Continuo a scendere fino a incrociare la Strada Statale 251 a Dont.

dont-zoldo

Il giro procede ora risalendo la Val di Zoldo passando per i numerosi paesini protetti da Pelmo e Civetta.

fienile-zoldo-civetta

brusadaz-zoldo

chiesa-mareson-pecol

Superato Pecol, l’ultimo abitato della valle, la strada si inerpica verso Forcella Staulanza.

strada-passo-staulanza

Arrivati al passo la gita prosegue a piedi verso il Monte Crot, uno dei migliori punti panoramici sul monte Pelmo.

sentiero-monte-crot

Girando versante si scorge il Rifugio Città di Fiume ai piedi del Col de la Puina.

col-de-la-puina-citta-di-fiume

Dalla cima del Crot il Pelmo si manifesta in tutta la sua imponenza.

pelmo-autunno

Le Cime di Val d’Arcia si accendono regalandomi uno splendido tramonto.

cime-val-arcia

1 comment

  1. Caspita, la foto d’apertura è veramente azzeccata. Quella giacca rossa, la luce radente, le montagne parzialmente in ombra…
    Molto bella anche l’immagine finale con le Cime di Val d’Arcia, che di solito sono poco in evidenza, surclassate dal Pelmo, ma che qui presentano una loro meravigliosa individualità.

Leave a comment